venerdì 13 novembre 2015

La nuova Honda HR-V

Dell’antenata mantiene solo il nome. Nuova Honda HR-V 2015 è crossover completamente agli antipodi rispetto al prodotto dalle forme squadrate che tra i primi popolò il mercato, proponendosi con un look da fuoristrada civilizzato già nel 1999. Al Salone di Parigi 2014 i giapponesi hanno lanciato l’alternativa alle varie Nissan JukePeugeot 2008 e simili, anche se è lecito attendersi un prodotto dalle dimensioni superiori rispetto ai circa 4 metri e 15 delle soluzioni sul mercato. Il concept Urban suv dal quale deriva misurava ben 4 metri e 30 centimetri, lunghezze da berlina compatta più che da segmento B cresciuta e queste resteranno per nuova Honda HR-V.
Lo stile non dispiace, con un frontale ben assortito, dai fari a sviluppo orizzontale – integrati con la calandra – fino ai passaruota muscolosi e molto sagomati. Dopo lunghe battute a vuoto per quel che riguarda il design, Honda sembra aver intrapreso una via interessante con la nuova HR-V. Anche la fiancata mette in mostra un profilo filante, caratterizzato dalla linea dei finestrini rastremata verso la coda e una decisa scalfatura sulle portiere, in alto. Posteriore semplice, se si guarda l’apertura e regolarità del bagagliaio, più ricercato, invece, nel disegno dei fari.
Il progetto deriva totalmente dalla piccola Jazz. In Europa sbarca con l’1.5 i-VTEC aspirato da 130 cavalli, offerto in abbinamento al cambio automatico CVT (automatico a variazione continua a sette marce) in opzione, alternativo al sei marce manuale. Il comparto diesel, invece, è composto dall’i-DTEC 1.6 litri da 120 cavalli, già apprezzato sulla gamma Honda per i consumi ridotti e la coppia esuberante (300 Nm). Prestazioni econsumi appaiono più che adeguati, visti i 24,4 chilometri con un litro di carburante nel ciclo misto richiesti dal motore turbodiesel (104 g/km di Co2 emessa) a fronte di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 10″1. Ilbenzina i-VTEC beve poco e sorprendentemente meno con il CVT che con il manuale: 17,5 chilometri con un litro contro 17,9 chilometri con un litro. Si prende la rivincita in accelerazione, coprendo lo zero-cento in 10″3 contro i 10″7 della Honda HRV 2015 automatica. Le emissioni sono di 120 g/km di Co2 con trasmissione automatica, 130 g/km la variante manuale.

Interessante è la modularità degli interni su Honda HR-V, con unbagagliaio capace di offrire una superficie di carico totalmente piattae sedili posteriori che “scompaiono” una volta ripiegati. La capacità di carico è di 453 litri, estendibile fino a 1.533 litri con i sedili abbattuti. Grazie al sistema Magic Seats, si possono posizionare in tre diverse configurazioni: Utility Mode, per un vano piatto e le sedute posteriori abbattute; Tall, per sfruttare la capacità di carico fino al tetto e gli schienali verticali; Long, con il ripiegamento anche del sedile passeggero anteriore, così da favorire il carico di oggetti lunghi. Le dimensioni stanno a 4 metri e 29 centimetri per quanto riguarda la lunghezza, per una larghezza pari ad un metro e 77 centimetri ed un’altezza di un metro e 61 centimetri.
Infotainment
L’abitacolo di Honda HR-V propone un layout molto interessante, specialmente per le bocchette d’aerazione a tutta larghezza, davanti al passeggero. Al centro, invece, largo all’infotainment con schermo touch da 7 pollici sugli allestimenti Sport ed Executive, mentre sulla versione base Comfort è presente un sistema da 5 pollici. Il touchscreen di Honda Connect 7 pollici integra un sistema operativo Android 4.0.4, con tanto di MirrorLink per le app, hotspot wifi, connettività bluetooth, usb e anche un ingresso Hdmi.

mercoledì 11 novembre 2015

Vendite auto +8,6%, nessun crollo per Volkswagen


Nei primi dieci mesi del 2015 sono state vendute 1.330.005 auto, il 14,67% in più dell'analogo periodo 2014. Le vendite di FCA superano il mercato anche in ottobre, per la decima volta consecutiva (+10,8 per cento). Nessun crollo per Volkswagen

La ripresa sembra arrivata davvero, anche ad ottobre le vendite di auto in Italia conservano un ritmo sostenuto: 132.929 vetture nuove immatricolate, quindi con un incremento sullo stesso mese del 2014 dell'8,56%. Un bel risultato considerando che lo scorso mese c'è stato un giorno lavorativo in meno rispetto allo scorso anno. Alla notizia fa eco il rialzo in Giappone e Francia nel primo mese post-Dieselgate.

I dati come sempre sono del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e fotografano quindi una situazione più che rosea: nei primi dieci mesi del 2015 sono state vendute 1.330.005 auto, il 14,67% in più dell'analogo periodo 2014. Crescono le vendite a privati (+13,6%), torna a rallentare il noleggio (-4,4%), restano stagnanti le immatricolazioni a società (+0,9%).

E Fiat Chrysler Automobiles? In Italia è sempre trionfo: le vendite superano il mercato anche in ottobre, per la decima volta consecutiva (+10,8 per cento rispetto al +8,6 per cento del mercato), un vero record. "Le mostre immatricolazioni - spiegano con orgoglio ad FCA - sono state 36.700 per una quota del 27,6 per cento, +0,6 punti percentuali rispetto a un anno fa. Anche in ottobre continua la forte crescita di Jeep, che rispetto a un anno fa raddoppia le vendite (quasi 2.600, + 102,2 per cento) e nell’anno cresce del 234,6 per cento. Mese positivo anche per il marchio Fiat (+16 per cento) grazie al costante successo della Panda – ancora una volta la più venduta in assoluto – e della famiglia 500, con 500X e 500L le più vendute dei loro segmenti. Nel mese cinque modelli FCA tra le top ten: Panda, Punto, Ypsilon, 500X e 500L".

E nell'analisi per tipologia di auto non mancano le sorprese: se infatti tutti i segmenti del mercato crescono, le city car e le vetture del segmento D salgono meno della media, perdendo quindi quote di mercato. Sempre ottima la crescita a doppia cifra delle vetture premium.

E per le motorizzazioni? Diesel e benzina continuano in ottobre a crescere a doppia cifra, incrementando la propria quota di mercato, rispettivamente al 55,6% e al 32% del totale, continua il calo delle vetture a GPL (-30% in volume) e a metano (-33,3%). Le prime, però, riescono ancora a mantenersi in territorio positivo nel cumulato gennaio-ottobre, il metano invece flette nei 10 mesi dell’8,8%.
Nel cumulato la quota di mercato di entrambe scende diun punto, con il GPL che si ferma al 7,9% ed il metano al 4,1% del totale mercato.

“Intanto -  spiega Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione della Case automobilistiche estere in Italia - si irrobustisce la nostra previsione di un mercato che chiuda l’anno 2015 con un solido +14,7% a 1.560.000 unità, 200.000 auto in più rispetto al totale delle vendite 2014. Per le immatricolazioni dell’anno 2016, alle condizioni attuali – conclude Nordio - rimane confermata la stima di luglio di un mercato a 1.640.000 unità vendute, in aumento del 5,2%; risultato determinato dal percorso di recupero previsto per la nostra economia e dalle esigenze di rinnovo del parco circolante”.

E  il famoso "Dieselgate"? Non  pervenuto. Per Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto: “Come avevamo anticipato il mercato italiano delle automobili continua a crescere. Questo dato è molto importante perché, nel nostro Paese, l’affaire Volkswagen non ha intaccato né la richiesta delle motorizzazioni diesel né la richiesta dei prodotti del gruppo tedesco. Questo rappresenta una importante iniezione di ottimismo infusa dal sistema dagli stessi consumatori.”

Aggiunge Carlo Alberto Jura, presidente dei concessionari del gruppo FCA: “Come ha avuto modo di dichiarare recentemente Sergio Marchionne, siamo sicuri che il gruppo VW saprà affrontare quest’impasse e ne uscirà rafforzato”.

A proposito di Marchionne, l'analisi delle vendite dei singoli Brand è da festa infinita. In ottobre infatti le immatricolazioni del marchio Fiat sono state quasi 27.700, il 16 per cento in più nel confronto con l’anno scorso, quindi alle stelle anche la quota, aumentata di 1,3 punti percentuali, che adesso si attesta al 20,8 per cento. Nel progressivo annuo il marchio ha registrato quasi 278 mila vetture, il 14,5 per cento in più nel confronto con i primi dieci mesi del 2014 per una quota stabile del 20,9 per cento. In particolare la Panda è stata la vettura più venduta del mese. La "500 family" conferma 500X e 500L tra le top ten e auto più vendute dei loro segmenti. Bene anche la Punto, seconda auto più venduta in Italia.

E la Lancia? Ha incassato in ottobre quasi 4.200 vendite per una quota del 3,15 per cento. Nei primi dieci mesi dell’anno il brand ha immatricolato quasi 48 mila vetture e la quota è stata del 3,6 per cento. La stella - si sa - è sua maestà Ypsilon, la cui quinta generazione – appena rilanciata – è stata accolta positivamente dal mercato. La city car Lancia nel mese è stata la terza auto più venduta in Italia. In ottobre Alfa Romeo ha immatricolato poco meno di 2.300 vetture per una quota all’1,7 per cento. Nei primi dieci mesi del 2015 il marchio ha registrato poco meno di 26 mila vetture e la quota è stata dell’1,95 per cento.

Ma è la Jeep a stupire - grazie all'imbattibile Renegade - con le vendite del marchio nel mese più che raddoppiate (+102,2 per cento) rispetto a un anno fa. Quasi 2.600 le immatricolazioni e quota all’1,9 per cento in aumento di 0,9 punti percentuali. Nel progressivo annuo le registrazioni del marchio sono state 24.700, più che triplicate rispetto al 2014 (+234,6 per cento) e con la quota salita all’1,9 per cento rispetto allo 0,6 per cento del progressivo 2014.

Originalpost: http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2015/11/02/news/mercato_auto_vendite_ottobre_2015-126487471/

VUOI RICEVERE TUTTE LE NEWS SUL MONDO AUTO GRATUITAMENTE PER EMAIL?
COMPILA IL FORM!



Fill out my online form.

lunedì 1 settembre 2014

Would you drive a car powered by a radioactive material?

Retrieved and fully re-published from: http://www.theautofuture.com/2014/08/12/thorium-powered-car/

Update: August 19: Upon further research, the claims made by Laser Power Systems regarding their thorium technology seem to be inauthentic – however this article is preserved as originally published below.
Although most people aren’t yet ready to even drive an electric car, a new concept for a car powered by thorium could be the ultimate in sustainable transportation, due to the fact it would only need to be refuelled every 100 years or so. Based on those estimates, the car would be toast before the fuel was.
The concept for the thorium-powered car is introduced by Laser Power Systems, who claim to take the radioactive element and use it to generate a laser beam that in turn heats water, producing steam and powering the vehicle’s engine.
But if it’s radioactive, that makes it extremely dangerous, right? Wrong. According toLaser Power Systems’ CEO Dr. Charles Stevens, a single sheet of aluminum foil will provide passengers with enough protection from radiation when riding in the vehicle, even going so far as to claim “You will get more radiation from one of those dental X-rays than this.”
The really interesting thing about Laser Power Systems’ thorium fuel concept is that its end goal isn’t even to power vehicles. Instead, the company thinks thorium can be a clean energy producing alternative for buildings or towns in areas of the world that it’s difficult to get traditional energy. Further down the road, Dr. Stevens even suggests thorium could power individual homes.
What do you think of thorium as an alternative fuel source – would you drive a car powered by a radioactive material?

venerdì 29 agosto 2014

Ferrari concept cars: the best according to Ballsystem

There's our daily updated Concept cars selection by Ferrari! Enjoy
Welocme to #ferrariconceptweek by Ballsystem


Ferrari F80 Concept Car - August 26th 2014



Ferrari FT12 Spider concept - August 27th 2014






Ferrari Zoubin Concept - August 28th 2014





  Ferrari CascoRosso Concept - August 29th 2014






If you like our selection share the love!

martedì 26 agosto 2014

Concept car week Ballsystem: Ferrari F80 Concept 2014

Welcome to #ferrariconceptweek by Ballsystem! 7 days to celebrate the best concept cars from Maranello! Watch this beauty in action!
///
Benvenuti alla #ferrariconceptweek by Ballsystem! 7 giorni per celebrare le migliori concept di Maranello! Guarda questa bellezza in azione!


lunedì 4 agosto 2014

3d cars: get your tuning dream car online



Gli amanti dell'auto andranno in visibilio leggendo questo articolo. Navigando in internet il nostro  Ballsystem Media Team ha scovato un sito davvero interessante. Si tratta di 3DTuning.com  un editor facile e veloce per creare la propria auto dei sogni versione tuning. Il programma, gratuito, sviluppato dalla JSC eMedia Company permette di selezionare diversi modelli e configurarne interni, colore, neon, minigonne e salvare le proprie impostazioni e votare le creazioni migliori. Interessante anche l'opzione per modificare lo sfondo delle creazioni tuning.
Tra i modelli esitabili troviamo la Ferrari 599 del 2011, R8 Coupé, Veyron Coupè ma anche grandi classici come la DBR Roadster del 1958.
Divertimento e passione per i motori a portata di mouse!

Curiosi di creare un modello tuning esclusivo? Ecco il link! http://www.3dtuning.com/en-US/

Car lover are going to love this post! Surfing the internet our Ballsystem Media Team got to 3DTuning.com. It's an easy to use, user friendly site developed by JSC eMedia Company which allows you to edit your tuning dream car. You can change interiors, wheels and much more while voting the best creations from different users! Quite interesting is the "background option" which allows you to see you car on places you love. Among all models we found Ferrari 599  2011, R8 Coupé, Veyron Coupè and great classics as the DBR Roadster, 1958
Pure motor passion brought to your mouse!

Are you willing to take the challenge of creating an exclusive tuning model? Just follow this link! http://www.3dtuning.com/en-US/

Ferrari test drive: before you go make sure you know how to drive it!



Sappiamo tutti di quale modello si tratta, un meravigliosa Ferrari California! Non tutti sanno guidare questa meraviglia...guarda il video per scoprire cosa è successo a Maranello a questo giovane e inesperto guidatore durante un test drive! Ouch!

We all know this amazing car: it's a Ferrari California. However not everybody should be put on the driver side...take look at what happened in Maranello, Italy with this unaware young driver during a test drive! Ouch!